Come vengono realizzati

Dopo aver raccolto tutte le informazioni di cui ho bisogno (foto, informazione sui dettagli: bouquet, vestiti, oggetti, hobby…), inizio col creare la base dei miei pupazzetti. Una delle cose più difficili è riuscire a farli stare in equilibrio… Di solito quindi inizio proprio con il corpicino (Fig. 1)

La base in alluminio mi serve solo per mantenere le proporzioni durante la lavorazione, ma poi andrò ad applicare come base una gonna realizzata con il cernit, per rendere la sposa più stabile e meno fragile.

Dopo aver creato il busto, continuo con le gambe per lo sposo e la gonna del vestito per la sposa.

Inoltre inizio a modellare le braccia e la testa. (Fig. 2)

Dopo aver terminato la gonna della sposa (realizzata esclusivamente di pasta modellabile, come tutto il resto, io non uso la carta stagnola o l’alluminio per risparmiare la pasta, per un discorso di solidità e resistenza dei sposini), attacco le braccia e la testa, e aggiungo tutti i particolari (Fig. 3-4)

Et voilà, gli sposini finiti!!! (Fig.5)

Una volta finiti, prima di cuocerli, li faccio vedere a chi me li ha commissionati (tramite foto via e-mail per esempio…), in modo da essere sicura che il risultato sia quello desiderato!!!